La vera via.

Per una lettura degli Aforismi di Kafka

di Raffaele Di Stasio

La-vera-via è la prima parola del primo aforisma, non ricorre in nessun altro aforisma se non nella sua espressione concettualmente antitetica, la-via; per il suo valore di hapax e per la sua posizione incipitaria, la-vera-via è l’espressione verbale che più di ogni altra si fa carico della referenza extratestuale, cioè di quella teologia negativa il cui nichilismo mistico fa degli Aforismi un testo unico nell’opera Kafka.

 

Raffaele Di Stasio (Napoli, 1971). Nel 2001 con Ecce homo ha ricevuto il “Premio Teramo” per un racconto inedito, riservato a uno scrittore giovane. Ha pubblicato il saggio Imago mortis, sentieri d’amore nella poesia latina (2007). Suoi scritti sono apparsi sulla rivista di filosofia critica “Kainos”, sulla rivista di cultura poetica “Poesia”, sulla rivista di narrativa “Watt”, sul sito di “Nazione Indiana”. Nel 2012-2013 ha partecipato ad attività seminariali dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici. È redattore della rivista di filosofia critica “Kaiak”.